Notizie

Torinotoday.it – Apre a Torino il premiatissimo forno piemontese che fa il pane all’antica

La storia del forno Grano – Fornai in fermento di Santena

Grano nasce come panificio nel 2018 da un’idea dei fratelli Mosso, quella di riproporre un concetto di panificazione all’antica, nel rispetto della tradizione ma innovando al tempo spesso. Riprendendo una loro frase: “Siamo tradizionali e pazzi innovatori. Siamo fornai sempre in fermento”. Nei prodotti di Grano infatti, l’ingrediente principale è proprio il cereale in ogni sua declinazione. I pani di grande pezzatura vengono quindi realizzati con farine piemontesi macinate a pietra e lievito madre, per i quali il forno di Santena si è aggiudicato i Tre Pani della Guida Pane e Panettieri d’Italia 2024 del Gambero Rosso. Tra questi il pane di montagna, pani piemontesi, pani con grani siciliani e multicereali. E poi ci sono quelli che prendono il nome direttamente dal dialetto piemontese: il pane di campagna Toc ad bosc (“pezzo di legno”), Ancheuj (“in questo giorno”) e Fujot (caratteristico tegame in terracotta) per l’integrale e Boia Fauss (boia falso) per il pane a nove cereali. ono specializzati anche in grissini rubatà, pan bauletto, pizze, focacce, frollini e pani dolci. Tutti acquistabili anche sull’e-commerce poiché, grazie al particolare tipo di confezionamento, garantiscono una conservazione di 60 giorni. Oggi Grano è anche bistrot dove fermarsi a colazione per biscotti, croissant e altri sfogliati, per una pausa pranzo veloce a base di pale romane e focacce farcite, ma anche preparazioni gastronomiche. Mentre per cena la pizza è tonda e si possono assaggiare anche sacòcia, una specie di focaccia dalla pasta molto fine e ripiena, fritti e hamburger con pane artigianale. Continua a leggere su: Torinotoday.it

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *