REDAZIONE, Notizie

Quale sarà il futuro della panificazione? Artigianalità, qualità, specializzazione? Le risposte arriveranno dal convegno che si terrà a Pescara Fiere il 10 Marzo.

TROMBINI, ASSOPANIFICATORI NAZIONALE: COMBATTERE LE FALSITÀ CHE VENGONO SCRITTE PER METTERE IN CATTIVA LUCE IL FORNAIO.

LEGNINI, CAMERA DI COMMERCIO CHIETI-PESCARA: NECESSARI PIÙ EVENTI DI SENSIBILIZZAZIONE PER UN’ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE E DI QUALITÀ.

Il pane è l’alimento principale per gli italiani. Non ha importanza se si consuma a casa, seduti alla scrivania o all’interno dello stesso panificio.
Siamo di fronte a un prodotto anti crisi? Se si considera che nulla è più gustoso, vario e prelibato del pane artigianale, vincente sul piano della qualità, della varietà e della tradizione, la risposta dovrebbe essere positiva. Ma le contraddizioni del mercato attuale sono numerose, come molte sono le mode tendenti ad un’alimentazione errata che tende alladiscriminazione del pane. La risposta deve arrivare sia dai consumatori che dai panificatori e dalle imprese della filiera grano-pane. Deve essere una risposta che abbia finalità di comprensione delle dinamiche di evoluzione del mercato della panificazione e degli spazi di possibile riposizionamento, delle priorità e aspettative di settore, delle strategie utili a consolidare gli spazi dell’economia reale. «Occorre divulgare sempre più l’importanza del ruolo del Panificatore Artigiano per diffondere l’importanza del Pane Fresco – ha dichiarato Davide Trombini, Presidente Nazionale di Assopanificatori – Vanno combattute tute le falsità che vengono scritte e dette per mettere in cattiva luce il fornaio». I prodotti artigianali vanno percepiti come migliori, ma per questo occorrono azioni di comunicazione e valorizzazione del prodotto del fornaio, sostenute soprattutto dalle Regioni. A tutto questo cercherà di dare risposte concrete il Convegno che si terrà a Pescara Fiere il prossimo 10 marzo, ospitato da Saral Food e organizzato da Fiesa Assopaificatori Confesercenti Abruzzo.

«Mi congratulo con il Presidente Vinceslao Ruccolo e con il Direttore Angelo Pellegrino per l’impegno che svolgono in questo settore, nell’Assopanificatori, come dimostra l’organizzazione del Convegno sul futuro stesso della panificazione – ha aggiunto Trombini – Non ultime le azioni utili a rivendicare sempre più una maggiore valorizzazione del lavoro del panificatore come arte tramandata per generazioni. Ma anche e soprattutto, e non ultimo, un lavoro difficile da portare avanti, come la lotta alla concorrenza sleale e all’abusivismo. Per quanto mi riguarda, posso assicurare un’azione incisiva dell’Assopanificatori nazionale affinché il Parlamento e il Governo riconoscano con urgenza il lavoro del fornaio come lavoro usurante e lo stato di crisi della panificazione».

Oggi è importante dare una spinta al mercato del pane, con la percezione di quello che si acquista. Il panificio artigianale offre prodotti buoni, freschi siano essi prodotti da forno dolci o salati. Occorre, però, che il panificatore abbia la possibilità di comprendere a fondo ciò che sta avvenendo e trovare il modo di tradurlo in fatti e scelte concrete aziendali; e il Convegno del 10 marzo sarà la risposta ai bisogni della categoria e dell’intero settore della panificazione. «Gli eventi di sensibilizzazione, per un’alimentazione consapevole e di qualità, che Fiesa Confesercenti Abruzzo organizza, si stanno sempre più caratterizzando come appuntamenti di grande rilievo nel panorama enogastronomico ed alimentare abruzzese – ha dichiarato Lido Legnini, Vice Presidente Vicario della Camera di Commercio Chieti-Pescara – La Camera di Commercio è sarà al fianco delle produzioni di qualità e di tutta la sua filiera, con iniziative di promozione nei mercati interni ed esteri e accompagnamento alla formazione di reti di imprese che aiutino le PMI ad affrontare con più forza le nuove sfide del futuro e dell’innovazione tecnologica».

L’approfondimento “Le Nuove Frontiere della Panificazione: Il Pane Biologico Abruzzese (Progetto BIOPAN)”, che in ambito Saral Food si terrà a Pescara Fiere, è uno dei punti di forza di Fiesa Confesercenti Abruzzo, e in tale direzione vanno letti anche le attività che animano le azione degli enti bilaterali della panificazione Ebipan e Fonsap, compresa la
contrattazione collettiva e lo sviluppo dell’assistenza sanitaria ai lavoratori e ai datori dei panifici.

FONTE: https://marsicanews.com

Back to list