Notizie

Palermotoday.it – Alimentazione e panificazione, firmato il nuovo contratto integrativo regionale

Firmato questa mattina il primo contratto integrativo regionale per il comparto dell’alimentazione e della panificazione. Fra le novità più apprezzate, il lavoro a intermittenza che permette alle imprese di affrontare i momenti di maggiore produzione e un incremento sul salario per i lavoratori.Un contratto che nasce da un lavoro di squadra, da un confronto continuo e serrato tra le parti datoriali e i sindacati dei lavoratori che con un giusto equilibrio sono giunti alla stesura dell’accordo. Le parti hanno ritenuto anche di fondamentale importanza la creazione di un osservatorio regionale per una lettura puntuale del settore alimentazione e panificazione nel territorio siciliano e hanno individuato nell’ente bilaterale artigianato siciliano (l’Ebas) la sede presso la quale costituire e avviare le attività dell’organo. Per stesura e firma oggi, nella sede dell’Ebas, si sono incontrati il presidente e il segretario di Confartigianato Sicilia, Daniele La Porta e Andrea Di Vincenzo (coadiuvati da Manuela Cardillo), il presidente e il segretario di Cna, Sebastiano Battiato e Piero Giglione (coadiuvati da Tindaro Germanelli), il coordinatore regionale di Casartigiani, Maurizio Pucceri (coadiuvato da Mario Albanese), il presidente di Claai, Orazio Platania (coadiuvato da Dario D’Agata) e i rappresentanti delle segreterie regionali dei sindacati. Fai-Cisl era rappresentata dal segretario generale regionale Adolfo Scotti, Flai-Cgil dal segretario generale regionale Antonino Russo e Uila-Uil dal segretario generale regionale Antonino Marino e dai segretari regionali Vincenzo Savarino e Giuseppe La Bua. Continua a leggere su: Palermotoday.it

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *