Notizie

Messina. Rincari materie prime ed energia, “aumenti del 5 o 10 % su pane e focaccia”

“Finora abbiamo deciso sostenere con le nostre aziende il peso dei rincari dell’energia e delle materie prime, non facendolo ricadere sulle tasche dei consumatori, ma se non si interviene per porre un freno ai rincari dal prossimo mese gli aumenti del pane e dei prodotti correlati saranno inevitabili”. Così il presidente di Assopanificatori Messina Francesco Arena dopo una riunione con gli altri membri dell’associazione che afferisce a Confesercenti. A fronte di bollette di luce e gas lievitate del 70% e del costo delle materie prime del 60% gli aumenti del prodotto finale saranno di lieve entità: “Si parla di piccoli aumenti del 5-10% – spiega Francesco Arena – sul pane e sui prodotti come focaccia, pasticceria panaria e rosticceria in generale”.

I prezzi medi

Da un prezzo medio di 2.50/3 euro al kg per il pane si passerebbe a 2.70/3.30, anche se c’è già chi arriva fino a 3.50. Per la focaccia, invece, da un prezzo medio di 8/10 euro al kg si passerebbe a un prezzo di 9/11 euro al kg.

Nel contempo l’associazione si sta impegnando per cercare trovare soluzioni rapide ed efficaci

Leggi l’articolo completo su tempostretto.it

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.