Notizie

I dolci di Carnevale 2022, dalle frittelle trevigiane alla pignolata siciliana

Il Carnevale 2022 è in corso e con la festa anche il palato ha la sua parte. In questo periodo dell’anno in Italia ogni paesino o città si sbizzarrisce con i propri dolci tipici. Si va dalle classiche fritole e dolci di Venezia a ‘rivisitazioni’ dolciarie come le frittelle al tiramisù. Immancabili le frappe e le castagnole, ma si guarda anche oltre confine. Non mancano proposte salate e varie altre particolarità internazionali. Per esempio churros o i bugnes francesi. Nel capoluogo lagunare veneto i festeggiamenti arrivano fino al primo marzo, in concomitanza con le celebrazioni per i 1600 anni della città.

La festa veneziana prevede pasta fritta e uvetta. Tra i dolci protagonisti ci sono i galani (chiacchiere, realizzate in forma rettangolare con un impasto di farina, burro, zucchero, uova e una componente alcolica). Le castagnole e la crema fritta, anche se la regina indiscussa è la fritola, ovvero la frittella che è realizzata con un impasto di uova, farina, zucchero, limone e uvetta (se non farcita), che sarà fritto e guarnito con dello zucchero. La ricetta negli anni ha subìto diverse. Oggi però, nelle pasticcerie della città, è possibile assaggiare fritole alla crema pasticcera, allo zabaione, al cioccolato o al pistacchio, con o senza uvetta in base ai propri gusti. Da segnalare in particolare la frittella ripiena con la crema al Tiramsù, preparate a Treviso da Massimo Albanese. Verso Sud troviamo dolci tipici come gli Struffoli, il Migliaccio, dolce tipico della tradizione napoletana e la Pignolata in Sicilia.

Carnevale, le proposte internazionali e oltre confine.

Il viaggio dolciario nella penisola, tra le diverse iniziative alimentari, presenta anche una proposta internazionale come nel caso della città di Roma con i churros.

Leggi l’articolo completo su ladyblitz.it

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.