Notizie

Gds.it – Pasticceria Palazzolo, una storia lunga 104 anni

La Pasticceria Palazzolo, a Cinisi, c’era 100 anni fa e dopo quasi 38.000 giorni c’è ancora, forse diversa nella forma, certo cambiata nell’evolversi, ma sicuramente fedele ai valori su cui è stata fondata. Le aziende storiche sono come un tratto somatico, che si trasmettono da padre in figlio e diventano il marchio di una famiglia, il gene che permette nel volto di uno di riconoscere la storia di molti. E’ così dal momento in cui nel 1920 su un’asse di legno venne inciso “Dolceria E Liquori, f.lli Palazzolo”, l’inizio di un’azienda, che ancora oggi confeziona artigianalmente i dolci migliori della tradizione siciliana e li fa conoscere ovunque.La pasticceria fu fondata da Don Santi e Donna Pietrina in tempi in cui non c’era elettricità e le strade erano sterrate. Don Santi reduce dalla Prima Guerra Mondiale voleva portare “più gusto alla vita”: aveva l’arte nelle mani e tutti conoscevano i suoi taralli, i mustazzoli, le marie stuarde, le reginelle, i biscotti, i “pezzetti” di gelato e la frutta martorana, che era la sua passione. Il figlio Vito lo guardava mentre curvo, fino a tarda età, confezionava i suoi dolci e capì che non c’era altro posto per lui se non al fianco del padre con l’affezionata sorella Maria. E fu Vito che di quest’arte ne fece un’azienda moderna, al passo con i tempi: girava con la sua giardinetta per acquistare le migliori materie prime, per vendere e per conoscere i segreti di un mercato in evoluzione. Vito non era un pasticcere, era un commerciante e il figlio Santi oggi è riuscito a fare sintesi tra gli insegnamenti del padre e il talento del nonno. Santi Palazzolo, pasticcere molto noto e vicepresidente dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, og Continua a leggere su: Gds.it

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *