REDAZIONE, Notizie

Francesco Arena, un panettiere messinese in Spagna

MESSINA. Sarà lo chef messinese Francesco Arena a rappresentare l’Italia, insieme a Carlo Cracco, in Spagna, a Barcellona, il 24 novembre per partecipare alla conferenza “The Future of Food”, sul tema dell’innovazione nel mondo del cibo.

Arena sarà il protagonista di un evento dedicato alla preparazione, e alla filosofia che ne sta dietro, di pani e focacce realizzate con farine da grani antichi siciliani, rigorosamente a lievitazione naturale, riscoprendo così i pani di una volta.

Francesco Arena rientra tra gli “Ambasciatori del Gusto” che saranno tra i protagonisti della seconda edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, in programma dal 20 al 26 novembre. La manifestazione, coordinata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in stretta collaborazione con il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, è nata per promuovere a livello internazionale le tradizioni culinarie ed enogastronomiche, segni distintivi dell’identità e della cultura italiana.

Francesco Arena è nato a Messina nel 1976. Fin da piccolo il laboratorio del Panificio Masino Arena (di famiglia da tre generazioni) è stato il suo parco giochi e il suo grande amore. Qui comincia i primi esperimenti miscelando e impiastricciando le farine. A 20 anni decide di iniziare a lavorare nel panificio e di seguire le orme del padre Masino, che lo guida da subito, grazie ai suoi anni di esperienza, rendendolo un professionista. Il lievito madre e la ricerca di nuove tecniche di produzione diventano la sua passione principale.

Segue il corso di alta formazione per panificatore di Cast Alimenti con Piergiorgi Giorilli, fondatore e presidente onorario del Richemont Club Italia. Da quel momento in poi la produzione del panificio si rivoluziona completamente. Francesco Arena è sempre più attento alla scelta delle materie prime e predilige i presidi slow food, puntando sulla panificazione di farine da grani antichi siciliani rigorosamente molite a pietra. Nel 2016 supera l’esame di ammissione al Richemont Club Italia sez. sud e nello stesso anno si iscrive alla facoltà di Scienze Gastronomiche di Messina. Sempre nel 2016, durante il Salone del Gusto di Torino, è chef bakery ufficiale dello stand Sicilia. Tra i suoi impegni più sentiti c’è la collaborazione con aziende e scuole siciliane, dove mette a disposizione di colleghi e studenti le sue conoscenze e competenze nel settore.

FONTE: http://www.letteraemme.it

Back to list