La celiachia è una malattia molto diffusa, una condizione capace di influenzare significativamente la qualità della vita di chi ne soffre. Per tenerne a bada i sintomi bisogna innanzitutto eliminare dalla propria dieta tutti quegli alimenti che contengono glutine, un sostanza proteica che viene prodotta durante l’impasto delle farine di cereali con l’acqua.

La maggior parte delle farine in commercio contengono glutine, ma la buona notizia è che esistono anche tante altre farine senza glutine che potresti inserire nella tua dieta quotidiana, per renderla quanto più varia, bilanciata e completa possibile, senza rinunciare al gusto naturalmente!

In questo articolo vedremo quali sono le farine senza glutine che non dovranno mancare nella tua dispensa, e scopriremo quali sono i migliori utilizzi per ciascun tipo di farina, in modo da preparare dolci, lievitati, pizze, crespelle e altre deliziose prelibatezze! Farine utili, ad esempio, anche per preparare un gustoso e sicuro menu di Natale per celiaci.

Cosa sono le farine senza glutine

Prima di elencare le tante farine senza glutine, ricordiamo che questi tipi di farine spesso funzionano meglio se miscelate fra loro e/o se arricchite con addensanti, come ad esempio la fecola di patate.

Farina di riso

La Farina di Riso è probabilmente una delle farine senza glutine più famose al mondo. Viene ottenuta naturalmente dal riso, e grazie alla sua grande versatilità è impiegata nella preparazione di ricette senza glutine dolci e salate.

Questa farina offre buoni livelli di calcio, ferro e vitamine, migliora la salute cardiovascolare e aiuta a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo LDL.

Come usare la farina di riso?

Potresti usare questa farina in cucina come addensante o per la preparazione di ottime impanature, ma la farina di riso da il meglio di sé quando viene impiegata per la preparazione di dolci, crepes e creme.

Farina di teff

Il Teff è considerato il cereale più piccolo del mondo, ma non farti ingannare, perché nonostante le dimensioni microscopiche (il suo diametro è di circa di 0,8 millimetri) nasconde innumerevoli proprietà benefiche. Da questo cereale nasce la farina di teff, un concentrato di proteine, calcio e amminoacidi essenziali. La farina di teff è naturalmente integrale e con un basso indice glicemico.

Come usare la farina di teff?

La farina di teff viene impiegata- in abbinamento con altre farine – per la preparazione di frolle, biscotti, pancakes e pane senza glutine. Inoltre, questa farina senza glutine è ottima per addensare salse e zuppe.

Farina di grano saraceno

Nonostante il nome possa trarre in inganno, il grano saraceno è un altro cereale senza glutine. Da questo cereale nasce una farina molto apprezzata, dal gusto leggermente amarognolo e deciso.

In quali ricette usare la farina di grano saraceno?

Potrai usare la farina di grano saraceno per la preparazione della pasta fresca, pane, crespelle, crepes e dolci. Questo ingrediente è in grado di conferire una consistenza croccante e friabile ai tuoi piatti.

Farina di quinoa

Più che un cereale, la quinoa è uno pseudocereale che vanta delle proprietà nutrizionali non indifferenti. Nota anche come superfood, ovvero uno di quei cibi in grado di migliorare la salute generale, la quinoa contiene carboidrati, proteine e fibre. La farina di quinoa è un’ottima fonte di ferro, e viene impiegata spesso nella preparazione di piatti dolci e salati.

Per cosa si usa la farina di quinoa?

Questo tipo di farina è considerato un ingrediente base per la preparazione di numerose ricette. Potresti usarla per la realizzazione di prodotti da forno salati (come il pane) e dolci, per rendere più sfiziose e nutrienti le tue ricette.

Farina di ceci

Come si evince già dal nome, la farina di ceci deriva proprio dai ceci, e come questi legumi vanta delle straordinarie proprietà nutrizionali. Questa farina ha un sapore dolciastro che la rende inaspettatamente utile per la preparazione di piatti salati.

Come usare la farina di ceci nelle ricette

Fra le ricette con farina di ceci vi è ad esempio la famosa “cecina”, una sorta di torta di ceci preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio di oliva. Questo piatto viene spesso gustato in alternativa alla frittata (specialmente nell’ambito delle diete vegane), ma la farina di ceci può essere impiegata anche in molte altre ricette, come nella preparazione di polpette vegetali o delle famose panelle, un piatto tipico della cucina siciliana.

Leggi l’articolo completo su BenessereBlog.it

Lascia un commento