Notizie

Dissapore.com – Biennale Arte di Venezia 2024: il pane si fa performance

Sabato 20 aprile apre ufficialmente la 60esima Biennale arte di Venezia “Stranieri Ovunque – Foreigners Everywhere”: in laguna, tuttavia, ad essere particolarmente intensi sono da sempre i giorni di pre-apertura. Tra le decine di eventi in calendario, ce n’è uno in particolare che interpreta il tema in chiave gastronomica, utilizzando l’alimento che storicamente e culturalmente ha da sempre rappresentato un terreno di condivisione, privo di frontiere, il pane. A tradurre la panificazione in arte è Aaron Nachtailer, artista argentino con all’attivo lavori a New York, Milano, Berlino, Mosca e che attorno al tema della materia ha sviluppato una serie di progetti con vetro soffiato (Murano), marmo (Carrara) e legno (Luberon). Nachtailer è già stato protagonista, in occasione della 59° Biennale dell’installazione “Galla”, una foresta galleggiante di 20 mq. Continua a leggere su: Dissapore.com

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *