Notizie

Corrieredibologna.corriere.it -Bologna, la pizza napoletana firmata da Gino Sorbillo sbarca in città

A febbraio un post su Instagram, ora le vetrine con marchio e nome. La pizza di Gino Sorbillo arriva a Bologna e verrà servita nei locali che furono negli anni della storica pizzeria Piedigrotta, poi di Regina Margherita e infine di Vasiniko. A riempire i tavoli ci penserà la pizza che fa impazzire le star (e non solo).

A Napoli nella storica sede di via dei Tribunali

Oggi la pizza napoletana di Gino Sorbillo si può gustare a Napoli nella storica sede di via dei Tribunali, aperta nel 1935, e sul lungomare in via Partenope, e poi a Roma in Largo Augusto Imperatore e alla Rinascente di via del Tritone, a Milano in altre due pizzerie, e nelle nuove sedi di Genova, Torino, New York, Miami e Tokyo. A queste si aggiungono i locali dove provare le pizze fritte con insegna Antica Pizza Fritta da Zia Esterina Sorbillo a Napoli e a Milano. E la Locanda della Canonica ad Amalfi. A questa costellazione di templi della pizza si aggiungerà presto quello in via Santo Stefano 40e.

La margherita sui 10 euro, le farcite tra i 12 e i 13

A Bologna la pizza napoletana firmata Sorbillo, ma con cornicione meno pronunciato del classico partenopeo, verrà servita in versione «gourmand». Dimenticatevi i prezzi popolari di Napoli, che poi sarebbero quasi stranianti per una città non certo economica come Bologna. La margherita si avvicinerà ai 10 euro, e le pizze più farcite si aggireranno tra i 12 e i 13 euro. Non mancherà certo la Mortadella Bologna Igp, che al salume autoctono firmato Villani, abbina…Continua a leggere su: Corrieredibologna.corriere.it

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *