REDAZIONE, Notizie

Ad ogni nazione il suo gelato: dall’ice cream roll al cono-taiyaki, l’estate è servita

Che con l’estate ormai arrivata i consumi di gelato aumentino non fa notizia, ma può essere interessante invece vedere come al riguardo cambino i gusti dei clienti.
In Francia miete successo la tecnica dell’ice cream roll, creato mettendo in una coppa una serie di rotolini di gelato, ottenuti con una spatola dopo aver fatto ghiacciare un sottile strato di gelato su una lastra. E, per quanto riguarda i gusti, di solito si sceglie la frutta profumata con erbe aromatiche: esempi, tra i più richiesti, limone e basilico e albicocca e rosmarino.

In Spagna, sull’onda del successo dell’anno scorso negli Stati Uniti impazza invece la moda dei taiyaki, dolcetti asiatici simili a pancake o cialde morbide, a forma di pesce, di solito ripiene di creme, ma in questo caso convertiti alla causa del gelato, dove il pesce fa da cono ai diversi gusti (cioccolato e pistacchio i preferiti) per cui i  food truck sono presi d’assalto.

Archiviata la mania dei più famosi snack in versione gelato, in Olanda ora si registra la controtendenza e si cercano gusti con basso contenuto di zucchero.
Nel Regno Unito la spinta salutista si sposa al noto cosmopolitismo britannico così ad andare per la maggiore sono i gusti al tè matcha, i mix di cereali ricchi di acai  e le versioni senza latte delle creme, perfette non solo per chi sta a dieta ma anche per chi osserva un regime vegano.

In Australia e Nuova Zelanda, dove ora è inverno, il freddo non scoraggia la voglia di gelato, che viene preferito in mezzo a due grossi biscotti nella forma del sandwich freddo. Nell’emisfero australe vanno forte anche i gusti alcolici.

Anche in Belgio è il momento dei gelati alcolici che si ispirano ai cocktail, preferibilmente tropicali, come mojito e daiquiri. Mentre in Asia spopola il korean style dei bingsoo, un dolce con frutta tritata, latte condensato, crema di fagioli rossi e sciroppo di frutta.

A scattare una foto delle abitudini che cambiano, ci ha pensato Deliveroo, servizio di consegna a domicilio, presente in 8 città italiane e oltre 140 all’estero. Così sappiamo che nel solo mese di maggio, rispetto a aprile, gli ordini di gelato sono cresciuti del 33%, che i milanesi sono i più appassionati, almeno per quanto riguarda il desiderio di gustarlo a casa e che Milano da sola raccoglie circa il 70% degli ordini di gelato complessivi, seguita da Roma, più staccata con il 20%.

In fatto di gusti, in generale prevale la tradizione, con una netta preferenza accordata alle “creme” rispetto alla frutta. Il Pistacchio è in media il più richiesto, ma ci sono differenze da città a città: a Milano vince il Cioccolato, a Roma il Caffè, a Firenze la Stracciatella, a Piacenza l’Amarena, a Torino e a Monza la Crema mentre a Bologna il Bacio. Tra i gusti nuovi emergono mango e avocado, ingrediente molto di moda anche in cucina.

FONTE: http://www.repubblica.it

Back to list