Parola al Direttore – Il Cliente Occasionale

IDENTITA’ – Il cliente occasionale, è un profilo che entra con timore nello nostro spazio vendita non sapendo nulla di noi. Si pone in maniera timida e distaccata.

Attenzione è un profilo molto importante in quanto – se ci giochiamo bene le nostre carte – tornerà a trovarci, segno che saremo stati speciali con lui. E’ fondamentale usare tutte le nostre RISORSE di bravi venditori e coprirlo di particolari attenzioni creando una connessione diretta, che ci consentirà poi di avere una continuità del rapporto.

Mettiamolo a suo agio assecondando i suoi desideri.

Egli è in vena di sperimentare quindi sarà duttile a recepire messaggi importanti o consigli, e vedrà in noi una figura sincera e affidabile capace di condurlo verso nuovi orizzonti del gusto.

“Immaginate il turista che si affida nelle mani di un esperto esploratore che conosce ogni aspetto della  terra in cui vive e che non vede l’ora di condividere tale emozione con lui”

 turisti Parola al Direttore - Il Cliente Occasionale

Distinguiamo due tipi principali di clienti occasionali:

  1. Il turista – Un profilo interessante in quanto compra perché preso dall’emozione e dalla voglia di portare via un pezzo della nostra terra.
  2. Il cliente che viene dalla provincia che passa per caso il sabato o perché ha commissioni in zona. E’ colui che parlerà molto di noi facendoci molta pubblicità nella sua zona. IL FAMOSO PASSAPAROLA

Come ci comportiamo:

1 – Accogliamolo con un sorriso e con educazione e cerchiamo di capire da dove viene il cliente – NB. Sapere dove viene è interessante per personalizzare la vendita

Es.E’ turista o dalla provincia? Cerchiamo queste informazioni senza essere troppo diretti o invadenti, ma con naturalezza. Es. Benvenuti … Prima volta da noi?

2 –  Capiamo cosa desidera (dolce o salato) Portiamolo nell’area vendita interessata

Es. Rosticceria – pane – pasticceria – biscotteria e descriviamo il nostro lavoro e i nostri prodotti.

3 –  Una volta individuata la sua esigenza, elenchiamo con entusiasmo i nostri prodotti di punta

4 – Emozioniamolo con un assaggio (Es  piattino ricco di piccoli assaggi in corrispondenza della posizione del visitatore). Buttiamo quindi l’esca

IMPORTANTE PER LA VENDITA

Se avete un cliente nuovo fategli assaggiare il vostro prodotto di punta per sbalordirlo in modo da indurlo a tornare da noi

Ti potrebbe interessare anche:
Parola al Direttore – L’attenzione per il Cliente