“Panettone World Championship” vince Alessandro Slama di Ischia

Arriva dalla Campania il miglior panettone artigianale tradizionale al mondo, ed è Alessandro Slama, di Ischia Pane, Ischia (Napoli) incoronato durante la 41esima edizione di Host a Milano.

La giuria di tecnici che ha decretando  la sua vittoria era composta dai maggiori pasticcieri, chef nazionali e internazionali scelti la scorsa estate dai Maestri Pasticceri italiani riuniti a Colorno da ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, in occasione della “Notte dei Maestri del Lievito Madre” (leggi la cronaca della “Notte” su Informacibo).

E’ una gioia indescrivibile per me aver vinto – ha detto subito dopo la vittoria un emozionato Alessandro Slama – Questa vittoria è il premio all’impegno, alla passione e ai sacrifici miei e della mia famiglia”.

Alessandro Slama, maestro panificatore, nasce ad Ischia, e fin da piccolo apprende l’arte dei lievitati e del lievito madre. La passione per questo mestiere lo spinge a viaggiare, acquistando molte abilità e capacità e diventando tecnico e maestro per alcune scuole e aziende. Allievo del grande maestro Rolando Morandin, partecipa inoltre a molti corsi affiancando importanti Maestri, dai quali apprende nuove tecniche e metodologie. Nel 2011 vince il primo premio per il Dolce da forno alla manifestazione Sigep Bread Cup a Rimini. Nel 2004 nasce Ischia Pane, punto storico dell’isola. Nel 2015 apre, sempre a Ischia, un nuovo punto vendita, dove vince sempre la regola del lievito madre ma con un tocco d’innovazione.

Il vincitore sbaraglia non solo i compagni di gara di Milano, città che diede i natali a “El pan de Toni”, ma anche i colleghi italiani e internazionali. Alla competizione infatti hanno preso parte professionisti da tutta Italia e anche dall’estero: Tokyo, Sydney e New York.

anotteCampionato5334272_n “Panettone World Championship” vince Alessandro Slama di Ischia

Un altro campano, Salvatore Gabbiano vince il premio della critica

E’ andato a Salvatore Gabbiano – Pasticceria Gabbiano, Pompei (Napoli) il premio della critica presieduta dal giornalista Luigi Cremona.

Emozionatissimo Salvatore Gabbiano ha dichiarato: “Vincere il premio della giuria critica, composta da giornalisti e critici enogastronomici esperti e preparati, è un vero onore”.

Leggi l’articolo completo su informacibo.it


Potrebbe interessarti anche: 

Pane Nostrum: grande successo al salone di pane, pizza e pasticceria