La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Olandese di nascita ma senza dubbio cosmopolita per scelta, Frank Haasnoot ha portato la sua arte pasticcera in tutti i continenti, ai massimi livelli. Una passione trasmessa forse dal nonno, che aveva una pasticceria, e dallo zio, titolare di un ristorante dove di tanto in tanto il piccolo Frank dava qualche piccolo aiuto in cucina. Dopo gli studi ha iniziato a lavorare nel settore, arrivando a esperienze molto significative, come quelle per Crème de la Crème, per Dobla e poi a New York per La Tulipe Desserts. Ha partecipato alle più importanti competizioni, prima in Olanda, poi a livello internazionale. Nel 2007 si è aggiudicato il quarto posto al World Chocolate Masters di Parigi e vincendo il titolo mondiale quattro anni più tardi. Dopo questo importantissimo riconoscimento mondiale, Haasnoot ha iniziato una lunga esperienza lavorativa all’estero, prima per il Victorian in Kuwait, quindi a Taiwan, presso il Mandarin Oriental Hotel, e successivamente per il Peninsula Hotel di Hong Kong.

1-IMG_412 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

2-0520photo-2-39 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Oggi cittadino del mondo, si è confrontato con culture, esperienze e livelli di preparazione molto distanti e con un modo di concepire la vita e l’esistenza lontani dalla cultura europea. Proprio a Hong Kong ha deciso di fermarsi per qualche anno: “La mia pasticceria è europea, ma spezie e aromi sono arrivati spontaneamente a integrarsi nei miei prodotti. Soprattutto il mio stile e il mio carattere sono stati influenzati da tutto questo: ho imparato a essere più calmo e riflessivo, disponibile all’ascolto, paziente e meno impulsivo”.

Da poco si è trasferito con la famiglia in Spagna e ora lavora come consulente freelance e docente di pasticceria presso selezionate scuole di tutto il mondo.

La pasticceria di Haasnoot

3-Copyright-Frank-Haasnoot-20150410photo-30 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

4-Copyright-Frank-Haasnoot-20150410photo-9 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Tra i Maestri che lo hanno ispirato maggiormente spiccano i nomi dei grandi Stéphane Leroux e Jeroen Goossens; a fianco di quest’ultimo ha lavorato per cinque anni e per Haasnoot rappresenta “uno degli chef più creativi e tecnicamente preparati, con alle spalle diverse competizioni internazionali. Molto di quello che lui ha fatto è riconoscibile oggi nel mondo della pasticceria, anche se molti non lo sanno nemmeno”.

5-Copyright-Frank-Haasnoot-20150410photo-43 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

6-Copyright-Frank-Haasnoot-20150410photo-1 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Frank Haasnoot propone una pasticceria di emozione, bellissima e originale, curata e creativa. Il suo tocco è unico, elegante, da vero artista alla ricerca della perfezione, con l’obiettivo di superare sé stesso. Il cioccolato e la pasticceria, lato boutique, sono dal punto di vista professionale i suoi punti di forza. La sua ispirazione parte talora da un prodotto, altre volte da una decorazione, da un gusto o dall’estetica, senza mai essere banale, perché ogni volta l’obiettivo è realizzare qualcosa di straordinario: “Nelle competizioni, ad esempio, la prima cosa che mi viene in mente è l’ultima che farei, perché è quella a cui probabilmente hanno già pensato tutti”.

Le riflessioni

7-IMG_242 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

8-Copyright-Frank-Haasnoot-_MG_4392-kopie La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Quando da giovane lavoravo in pasticceria arrivava una sola rivista al mese” – ci racconta – “io la studiavo a lungo, cercavo di riprodurre ogni ricetta, di cambiarla, di migliorarla… Da pochi spunti cercavo di tirare fuori qualcosa di mio, di veramente creativo e originale. Oggi siamo tutti bombardati da migliaia di stimoli attraverso i social, ma tutto si esaurisce in pochi secondi…È quindi più difficile per un pasticcere trovare il proprio stile e la propria identità, e soprattutto riuscire a mantenerli. Tutto questo non aiuta la creatività. Dieci anni fa potevi insegnare se eri campione del mondo,  Mof, se avevi un vero titolo insomma: ora purtroppo c’è confusione e talvolta la bravura viene misurata in numero di followers su Instagram. Stéphane Leroux e Jeroen Goossens non sono presenti sui social network, eppure sono tra i più creativi e importanti che io abbia conosciuto. Dobbiamo riflettere su questo.

9-Copyright-Frank-Haasnoot-20150410photo-11 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

10-Copyright-Frank-Haasnoot-0620-93-1 La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Inoltre il mondo è diventato piccolo…viaggiare e spostarsi è così facile: posso tenere un corso in Russia, poi in Cina, in Australia e poi di nuovo in Europa, tutto in due settimane. Solo qualche anno fa questo sarebbe stato impossibile. Anche il livello della pasticceria si alzerà a livello globale. Ai giovani consiglio sempre di iniziare dalle basi, lavorando con serietà e impegno, senza voler andare troppo veloci. Tutto ciò che sognano arriverà naturalmente, se avranno lavorato con qualità”.

11-z- La pasticceria decorativa di Frank Haasnoot

Tra i prossimi progetti professionali di Frank Haasnoot c’è un libro di pasticceria, che uscirà all’inizio del prossimo anno, il primo della sua carriera, e che, ne siamo sicuri, sarà unico, straordinariamente emozionante e di grande successo, qualcosa di mai visto prima.

Nel frattempo, potremo ammirare questo grande interprete in occasione del suo prossimo corso dimostrativo in Italia, che si terrà nei giorni 8-9-10 ottobre 2018 presso Istituto Eccelsa di Alberobello (BA).

FONTE: http://reportergourmet.com