AZIENDA STORICA – Un potenziale dormiente

Ci sono aziende che hanno la fortuna di funzionare per inerzia in quanto alla loro storia è legata una attività ultra decennale che fonda le proprie radici sul passato. Molte di queste realtà vengono condotte male ma, in un modo o nell’altro, riescono a godere di una lunga vita per effetto degli anni d’oro che l’hanno vista protagonista sul mercato. Bisogna, però, valutare l’ammontare delle perdite e gli sprechi accumulati negli anni, che ne hanno intaccato inevitabilmente il portafoglio. Molte di queste, possono anche non percepire l’opportunità del cambiamento in quanto si accontentano della loro posizione attuale sul mercato un po’ per mancanza di stimoli e un po’ per mancanza di idee. La volontà di prendere una strada più innovativa è legata principalmente alla mentalità di chi le amministra e alla voglia di rimettersi in gioco dal punto di vista motivazionale. Sono strutture dotate di grandi potenzialità che potrebbero essere facilitate nel risalire la china e godere di una seconda opportunità di splendore. Ciò è possibile solo attraverso l’azione di profili capaci di proiettarsi verso uno sviluppo futuro.

Si tratta principalmente di aziende dal potenziale infinito che partono da una condizione di credibilità molto solida ed esprimono ancora importanti traguardi nel settore.

COSA FARE PER USCIRE DAL LIMBO DELLA STATICITA’?

Immagine-2 AZIENDA STORICA – Un potenziale dormiente

Il primo passo è la consapevolezza

Intanto devo capire il contesto in cui sorge la mia attività e come poter muovere i primi passi per uscire dalla routine quotidiana. Devo essenzialmente comprendere quale ruolo devo assumere come “leader”, facendo una scelta ponderata e onesta. Quale posizione voglio assumere?   Posizione A)….o….. Posizione  B) ?

“PASTORE” o B) “GREGGE DI PECORE”

La consapevolezza del nostro ruolo parte principalmente dalla scelta davanti a questo BIVIO dal quale dobbiamo intraprendere una sola e distinta direzione. Per assurdo esistono personaggi che oggi si sono ritagliati ruoli impensabili valendo molto meno delle loro reali competenze e – in qualche modo – riescono a reggere il gioco mantenendo forte il loro impatto sul pubblico. Molte persone si sanno vendere bene. Ora invece dobbiamo farlo noi in quanto – oltre ad avere una storia – siamo ancora capaci di rimetterci in gioco facendo scendere in campo il meglio di quanto siamo. La domanda sorge spontanea:

SE SONO GIA’ IN POSSESSO DI UN’AZIENDA CON GRANDE ESPERIENZA E CREDIBILITA’, QUALI PASSI DEVO ADOTTARE PER POSIZIONARLA AD UN LIVELLO PIU’ ALTO NEL MIO TERRITORIO?

Devo, intanto, convincere me stesso che il cambiamento deve avvenire per piccoli passi e mai con la fretta. Può diventare altrimenti controproducente ed esaurire in fretta le mie forze fisiche e mentali. Le azioni vanno studiate singolarmente valutando l’importanza delle priorità che necessita l’azienda in questo particolare momento di imminente sviluppo.

Il secondo passo è comunicare la storicità dell’azienda

La mia azienda nutre una posizione di vantaggio grazie ad una presenza storica sul mercato ma – allo stesso tempo – c’è l’esigenza di esternare questa importante caratteristica. Bisogna assolutamente pubblicizzare il passato aziendale come garanzia di qualità, professionalità ed esperienza. Proprio perché non è l’ultima arrivata, è fondamentale sottolineare tale esperienza sottolineando i particolari che la rendono differente dalle altre.

Immagine-1 AZIENDA STORICA – Un potenziale dormiente